TKALEZ LISA, Sono passato di qui

Una sedia di design con materiali di recupero, una borsa ventiquattr’ore sulla sinistra, la Divina Commedia, gli occhiali e un quotidiano.
Un cellulare, uno zaino, perché tutto questo accade oggi, nel contemporaneo.
Questi i simboli scelti per dare all’installazione un messaggio di forte impatto visivo dell’impegno politico e culturale che Gramsci ci la lasciato.

Per votare l’opera clicca qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *