Il progetto HOME per il Polo del ‘900

progetto_home


HOME – House of Memory & Engagement per il Polo del ‘900 è un progetto della Fondazione Istituto piemontese A. Gramsci per Casa Gramsci (Piazza Carlo Emanuele II, 15 – Torino), inaugurata il 27 aprile 2016 con un notevole successo di pubblico: un’occasione per restituire alla città una memoria sopita e per riattualizzare il pensiero gramsciano non solo agli addetti ai lavori ma alla città intera.

OBIETTIVI

Il progetto ha l’obiettivo di coinvolgere la cittadinanza e restituire al territorio, non solo uno spazio, ma anche un luogo che attraverso le parole e la storia di Gramsci, giovane studente fuori sede, stimoli e promuova la produzione artistica e culturale di altri giovani studenti di oggi. Lo stesso giovane Gramsci qui, da giornalista alle prime esperienze, si dedicava a recensire opere teatrali, letterarie, artistiche.

CONCORSO

Nasce così l’idea di un concorso rivolto a giovani creativi per un’opera d’arte visiva bidimensionale o tridimensionale o multimediale a tecnica libera (progetto, bozzetto od opera compiuta) e indirizzata agli studenti della Scuola Secondaria che interpreti alcuni temi trattati da Gramsci nei suoi scritti (Scritti giovanili, Lettere dal carcere, Quaderni del carcere…) caratterizzati da un forte legame con la contemporaneità o ispirata alla vita torinese di Antonio Gramsci. Il premio in denaro alle prime scuole classificate è offerto dall’Associazione Sardi in Torino “A. Gramsci”.

Dopo il successo della prima e della seconda edizione, è stata bandita la terza edizione del concorso che si concluderà nell’autunno del 2020.

COME PARTECIPARE

Per partecipare alla Terza Edizione, occorre inviare la necessaria documentazione entro il 31 gennaio 2020, seguendo le istruzioni riportate nel bando disponibile a questo link.

SELEZIONE

La selezione avverrà in due fasi: la preselezione delle opere valutate idonee al progetto espositivo (entro aprile 2020), l’identificazione dei vincitori all’interno delle opere preselezionate (tra maggio e  giugno 2020) con il contributo del voto della giuria di esperti e di una giuria popolare. 

I risultati delle votazioni saranno pubblicati sul sito di progetto e comunicate agli interessati via email.

FORMAZIONE

Ai fini dell’ammissione al concorso, come nelle precedenti edizioni, ai giovani artisti verrà richiesta la partecipazione a una giornata formativa gratuita, così organizzata:

    • mattino (h. 10-12,30), ritrovo presso Casa Gramsci per il  “Tour La città di Gramsci”: un percorso che associa ai luoghi gramsciani torinesi, letture significative dei suoi scritti (La città futura, l’Ordine nuovo).
    • pomeriggio (h. 14-17), presso il Polo del ‘900: workshop su temi di attualità

Le date della formazione saranno proposte tramite email dopo aver effettuato l’iscrizione al concorso. Si prevede anche una formazione a distanza per le scuole fuori Regione.

GIURIA

La selezione sarà effettuata dalla giuria di esperti composta da esperti storici appartenenti agli Enti del Polo del ‘900 e critici d’arte.

LA MOSTRA

Le opere d’arte preselezionate nel mese di aprile dalla giuria di esperti saranno valorizzate attraverso la realizzazione di un progetto espositivo che si svolgerà a Torino tra maggio e giugno 2020, presso il Polo del ‘900 e gli esercizi commerciali di zona disponibili a ospitare le opere.

I PREMI

Alla scuola vincitrice sarà conferito un premio in denaro, offerto dall’Associazione sardi in Torino “Antonio Gramsci”, che ha sostenuto il concorso sin dalla prima edizione.

La cerimonia di premiazione si svolgerà al Polo del ‘900 a dicembre 2020